TEORIA MUSICALE: LEGGERE LE NOTE

L’argomento di questo articolo è trattato anche nella videolezione: LEGGERE IL PENTAGRAMMA

Nell’articolo dedicato al pentagramma, abbiamo conosciuto l’endecalineo, le chiavi musicali e la posizione del Do centrale nel doppio pentagramma. Ti ricordo che il Do centrale sulla tastiera del pianoforte è il quarto Do partendo da sinistra. (Per approfondimenti ti invito a leggere il post “La tastiera del pianoforte“).

Stabilita la posizione del Do centrale è ora possibile trovare e fissare l’altezza di tutti i suoni musicali sia ascendenti che discendenti.

Endecalineo

 

 

 

 

 

Abbiamo anche visto nel post precedente che il Do centrale corrisponde alla prima nota del doppio pentagramma in figura. Quindi per il pentagramma superiore in Chiave di violino o di Sol, la seconda nota sarà un Re, la terza un Mi, la quarta un Fa e così via. Per il pentagramma inferiore in Chiave di basso o di Fa la seconda nota sarà un Si, la terza un La, la quarta un Sol e così via.

Si possono così memorizzare le note in chiave di violino e in quella di basso in questo modo:

 

CHIAVE DI SOL (VIOLINO)
Note sulle linee: Mi, Sol, Si, Re, Fa.

Note sulle linee in chiave di Sol

Note negli spazi: Fa, La, Do, Mi.

Note negli spazi in chiave di Sol

CHIAVE DI FA (BASSO)
Note sulle linee: Sol, Si, Re, Fa, La.

Note sulle linee in chiave di Fa

Note negli spazi: La, Do, Mi, Sol.

Note negli spazi in chiave di Fa

Più una nota appoggiata sopra l’ultima linea e una appesa sotto la prima linea, che sono rispettivamente il Sol e il Re per la chiave di violino, e il Si e il Fa per la chiave di basso.

Nella figura sotto puoi visualizzare tutte le note (9 + 2) che stanno sul pentagramma in chiave di violino e in chiave di basso.

Note in chiave di violino e di basso

Si può anche notare che:

la Chiave di violino fissa la posizione della nota Sol posta sulla seconda linea del pentagramma semplice (superiore) e corrispondente alla quinta nota ascendente del Do centrale. Il ricciolo della chiave di violino è sulla seconda linea, quella del Sol.

La Chiave di basso fissa la posizione della nota Fa posta sulla quarta  linea sul pentagramma semplice (inferiore) e corrispondente alla quinta nota discendente del Do centrale. Il doppio punto della chiave di basso è sulla quarta linea, quella del Fa.

Nella figura successiva vediamo le due ottave precedente e successiva al Do centrale, la prima con le note poste in chiave di basso e la seconda con le note poste in chiave di violino.

Chiave di violine e di basso

Separazione (22)

Curiosità: i segni delle chiavi provengono graficamente da una progressiva alterazione delle lettere dell’alfabeto gotico corrispondenti. La chiave di Sol deriva dall’alterazione dalla lattera G, la chiave di Fa dall’alterazione della lettera F, e la chiave di Do dall’alterazione della lettera C.

Ti ricordo che prima che Guido d’Arezzo desse il nome che oggi conosciamo alle note, queste erano indicate con le lettere dell’alfabeto partendo dal La:

LA, SI, DO, RE, MI, FA, SOL  =  A, B, C, D, E, F, G

Note in lettere

 

Nei paesi anglosassoni è ancora in uso chiamare le note con le lettere dell’alfabeto.

Anche in Germania si usa questo sistema, ma con una variante: la lettera B indica il Si bemolle, mentre il Si naturale viene indicato con la lettera H.

Sistema tedesco

 

M.C.

STAI CERCANDO UN CORSO BASE DI TEORIA MUSICALE?

VAI ALLA PAGINA:

CORSO BASE DI TEORIA MUSICALE….. E NON SOLO!  

 

 

 


 

This entry was posted in LA TEORIA MUSICALE and tagged , , . Bookmark the permalink.

11 Responses to TEORIA MUSICALE: LEGGERE LE NOTE

  1. Pingback: Teoria musicale: pentagramma, endecalineo e le note musicali |utmusica

  2. Pingback: Teoria musicale. Leggere la musica: il tempo |utmusica

  3. Pingback: Teoria musicale. L'intensità e i segni dinamici. |utmusica

  4. Pingback: Imparare a suonare la tastiera elettronica |utmusica

  5. Luca says:

    Bellissimo articolo. Anche il video è molto esaustivo. Grazie Mirco!!

  6. Laura says:

    Ottimo articolo. Ho dato uno sguardo a tutto il sito e lo trovo molto interessante. Credo proprio che continuerò a seguirti. Saluti Laura

  7. Luigi says:

    Grande!! Finalmente ho trovato il sito che fa per me. Ti prego continua così!!!!

  8. ANTONELLA says:

    MEGLIO DEI LIBRI!! ANCHE PERCHè QUI CI SONO I VIDEO DA GUARDARE!!! UNA GRAN BELLA TROVATA, GRAZIE. ANTONELLA

  9. Giovanna says:

    Ciao Mirco,sono un po’ in avanti con l’età e mi sono messa in testa di approfondire una passione che coltivo da quando sono giovane:il canto.La mia insegnante però mi fa studiare anche la teoria musicale perchè, dice lei,la teoria è la base di tutto.Il fatto però è che ora ho una grande confusione in testa con note,accordi,tonalità e tutto il resto,ma con te sono riuscita a mettere un po’ di ordine.
    Grazie di tutto,Giovanna.
    P.S. anche i tuoi articoli sul canto sono fatti molto bene

  10. cristina says:

    super importante grazie per l’ aiuto. 🙂

  11. Domenico.ganci says:

    Utile ,facile e istruttivo.Complimenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.